Psicologia e Cinema

psicologia e cinema

Il cinema nasce non come strumento di spettacolo, ma come strumento scientifico nella seconda metà del 1800. I pionieri più famosi, i fratelli Lumière, producono una vastissima serie di documentari che permettono ai loro spettatori di conoscere usanze, abitudini e storie che mai avrebbero potuto avvicinare senza questo straordinario strumento.

Pochissimi anni dopo grandi artisti (primo fra tutti George Méliès) intuirono le enormi possibilità spettacolari della cinematografia spostando così l'attenzione dalla documentazione e dalla ricerca scientifica allo spettacolo e all'intrattenimento. Velocemente il cinema si trasformò in un fenomeno di massa e si stabilizzò, diversificandosi nei vari generi, come tutt'oggi ancora lo conosciamo.

 

Oggi sappiamo, però, grazie a valenti studiosi (quali G. Gabbard, C. Metz, I. Senatore e altri) che il cinema può essere uno strumento di salute, un'opportunità di crescita e di maturazione interiore capace di intervenire su situazioni di disagio, disturbo e sulla remissione di sintomi.

 

Studio Kínema si impegna a promuovere percorsi di salute attraverso un utilizzo clinico del repertorio cinematografico, predispone percorsi 'ad hoc' e organizza momenti di formazione sulle sinergie esistenti tra cinema e psicologia.

 

Share by: